Sicurezza anziani in casa: perché il montascale è una soluzione

anziani autonomi autosufficienti

Man mano che si invecchia e si diventa più fragili, il rischio di una caduta può essere dietro l’angolo. Secondo un rapporto dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, questo tipo di incidenti si verifica ogni anno tra il 28% e il 35% delle persone dai 65 anni in su. Una percentuale che aumenta ulteriormente, fino a picchi del 42%, per i soggetti sopra i 70 anni. Nella maggior parte dei casi, purtroppo, non si tratta di cadute prive di conseguenze: il più delle volte, infatti, un guaio domestico come questo può provocare infortuni più o meno gravi, che vanno dai traumi alle fratture, con conseguente perdita di mobilità.

Per prevenire determinati inconvenienti, all’interno di un’abitazione o di un condominio può rendersi necessaria l’installazione di uno strumento che possa aiutare una persona anziana a recuperare, almeno in parte, la propria libertà e a metterla al sicuro da spiacevoli rischi. Da questo punto di vista, il montascale è uno dei dispositivi più validi, sicuri e funzionali per il superamento delle barriere architettoniche, perché permette di viaggiare su e giù per le scale in modo pressoché autonomo. Si tratta di una soluzione adatta a qualsiasi tipo di abitazione, sia per una casa indipendente che per un condominio, per via della sua natura altamente personalizzabile in base alle specifiche esigenze.

Tuttavia, per far sì che i nostri cari utilizzino un montascale in tutta tranquillità, dobbiamo prima assicurarci che vengano rispettate alcune regole.

Il montascale: chi può utilizzarlo e come

Un servoscala è la soluzione perfetta per chiunque, per diversi motivi, possa arrivare a considerare le scale come un possibile pericolo. Non è adatto, dunque, soltanto agli anziani: chiunque abbia dei problemi motori può servirsene in tutta sicurezza. Tuttavia, in caso di gravi disabilità è sempre consigliato l’aiuto di un supervisore, che possa accertarsi che l’utente viaggi al sicuro sul dispositivo. Le cinture di sicurezza installate su determinati modelli, poi, possono essere d’aiuto a mantenere stabile il soggetto.

Eccetto alcuni casi eccezionali, il montascale sopporta il peso di un solo passeggero per volta, quindi non va usato con più di una persona. Una volta utilizzato l’apparecchio, è preferibile lasciarlo nella posizione di ricarica: in questo caso le batterie saranno sempre cariche e il montascale sarà sempre pronto all’uso, anche in caso di interruzioni di corrente elettrica.

La manutenzione del macchinario è fondamentale: di solito nella garanzia è incluso un controllo annuale di manutenzione ordinaria. Un semplice controllo per assicurarsi che sia tutto a posto manterrà il montascale sempre in perfetto stato e duraturo nel tempo.

Un dispositivo versatile

Il montascale può essere installato su qualunque tipo di scala, che sia rettilinea o curva, in luoghi pubblici o privati, ma anche all’esterno di un’abitazione. Non c’è bisogno di alcuna opera muraria: è sufficiente una presa di corrente per la ricarica delle batterie. I montascale sono studiati per ingombrare meno spazio possibile: per questo motivo, grazie ai modelli con sedile ripiegato e ad una rotaia dallo spessore ridotto, condòmini o coinquilini non troveranno difficoltoso l’utilizzo della scala, anche a macchinario in funzione.

Il problema delle barriere architettoniche non riguarda solo i soggetti anziani o con disabilità: ogni persona, durante la propria vita, può ritrovarsi a fronteggiare spazi inadeguati in relazione alle proprie esigenze motorie. Negli ultimi anni, in Italia sono stati fatti passi da gigante nel superamento delle barriere architettoniche, ma siamo ancora piuttosto indietro rispetto ad altri Paesi. In questo senso, il montascale rappresenta un macchinario all’avanguardia, che può essere un valido alleato verso una completa indipendenza di chiunque possa averne bisogno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cosa aspetti?