Pendenza Rampa per Disabili: cosa dice la normativa

pendenza rampa disabili

Sul nostro blog ci piace soffermarci costantemente sul tema della tutela dei diritti dei disabili e di tutti coloro che necessitano di mezzi ausiliari per la mobilità. Concetti come autonomia e indipendenza sono alla base del benessere mentale e fisico; ecco che allora sottolineiamo anche l’importanza di montascale per disabili o montascale per anziani, tra i principali strumenti di assistenza motoria.

Questa volta parleremo del tema in senso più allargato, approfondendo un altro strumento che opera ai fini dell’abbattimento e del superamento delle barriere architettoniche: la rampa per disabili e la sua pendenza. Cosa dice la normativa?

Scopriamo tutti i dettagli in questo articolo.

Requisiti rampe per disabili: cosa dice la legge

Quando facciamo riferimento alla normativa in merito alla pendenza della rampa per disabili, ci atteniamo anzitutto alla legge n° 13 del 1989 che certifica le rampe come strumenti utili per il superamento delle barriere architettoniche. In secondo luogo, l’articolo 6, comma bis, del testo unico dell’edilizia (DPR 380/2011) afferma che le rampe per disabili rientrano nel campo dell’edilizia leggera. È questo un aspetto fondamentale perché comporta che per questa tipologia di interventi non siano necessari permessi né comunicazioni prima dell’inizio dei lavori.

Tuttavia, occorre fare una precisazione importante: affinché non ci sia bisogno di munirsi di alcuna documentazione è fondamentale che si parli di costruzione di rampa per disabili in acciaio zincato o alluminio. Non rientriamo quindi nella casistica delle rampe per disabili in muratura, perché quest’ultime diversamente richiederebbero una burocrazia diversa.

In particolare, la costruzione di rampe in zone soggette a particolari tutele, come quelle paesaggistiche o storiche, richiede l’approvazione della Sovrintendenza. In questo caso allora bisognerà fare richiesta per la SCIA.

Chiarito questo presupposto, è il caso di concentrarsi poi sulle altre variabili da tenere in considerazione oltre alla pendenza delle rampe per disabili, di cui parleremo più nel dettaglio successivamente. Affinché si possa installare questo strumento di superamento delle barriere architettoniche è necessario che si rispettino i seguenti requisiti:

  • larghezza minima di 0,90 m nei tratti lineari e di 1,50 m nei tratti a doppio senso;
  • almeno un pianerottolo orizzontale ogni 10 m di percorso;
  • un cordolo di almeno 10 cm in altezza, se in presenza di una ringhiera o simili;
  • corrimano di un’altezza che non superi i 90/100 cm;
  • pavimentazione antisdrucciolevole
  • presenza di segnaletica adeguata.

Pendenza rampe per disabili: come si calcola

Entriamo ora nel dettaglio specifico della pendenza delle rampe per disabili e divertiamoci, soprattutto per gli appassionati di matematica, a capire come si calcola. Niente di più semplice di una classica formula di calcolo, che tiene conto di due misure imprescindibili:

  • altezza del dislivello (h)
  • lunghezza dello spazio lungo cui verrà costruita la rampa (l)

Il rapporto h/l, ossia altezza del dislivello diviso per lo spazio, moltiplicato per 100 ci darà la percentuale di pendenza della rampa per disabili da costruire. Sintetizzato quindi, ci ritroveremo questa semplicissima formula:

% Pendenza rampa per disabili = h/l * 100

Una volta calcolata la pendenza sapremo rispondere anche ad un altro quesito di non minor importanza: qual è la pendenza massima per le rampe per disabili? Vediamolo di seguito.

Rampe per disabili: pendenza massima

Anche per quanto riguarda la pendenza massima delle rampe per disabili la legge è chiara e molto specifica: non si può andare oltre l’8% di pendenza. A regolare questo criterio c’è nuovamente una formula matematica dovuta al rapporto tra il dislivello e la lunghezza. Quell’8% di pendenza massima tradotto in atto pratico significa che per costruire una rampa per disabili per superare un dislivello di 8 cm bisognerà dare una lunghezza di almeno 1 metro.

Ci sono poi dei casi in cui si possa arrivare ad ottenere il permesso per costruire una rampa fino a 12% di pendenza massima. Parliamo di casi specifici però in cui la lunghezza della rampa non dovrà superare i 3 metri.

Insomma, per semplificare la normativa che regola la pendenza massima in parole semplici, possiamo affermare che più corta sarà la rampa, più pendenza potrà avere. Detto questo è bene chiarire che in taluni casi non si avrà un concetto di arbitrarietà così largo, perché in determinate circostanze sarà obbligatorio installare rampe per disabili ai fini dell’abbattimento delle barriere architettoniche.

Rampe per disabili: quando sono obbligatorie?

Interroghiamo ancora una volta la normativa sulle rampe per disabili affidandoci alla Legge 13/89 ed al Decreto 236/89, per capire quando sono obbligatorie per il superamento delle barriere architettoniche.

Nulla di più semplice anche in questo caso perché la norma dice che è obbligatoria l’installazione in caso di dislivelli superiori a 2,5 cm nel contesto di edifici pubblici, negozi e simili.

Abbiamo dunque visto come la normativa sia effettivamente precisa in ogni circostanza, a sottolineare l’importanza delle rampe per disabili come mezzo di assistenza alla mobilità. Esistono sicuramente delle alternative ma il nostro consiglio è quello di orientarsi sempre per questa scelta qualora la casistica lo permetta o lo richieda. I montascale a cingoli, ad esempio, comprometterebbero già più difficoltà nei processi di installazione e per quanto riguarda gli effettivi benefici.

Diverso è, infine, il discorso sui montascale per anziani o montascale per disabili tradizionali che offrono un ventaglio di opportunità immenso tra gli strumenti di recupero dell’autonomia motoria dei nostri cari. Per questo motivo in alternativa alle rampe per disabili, nel caso in cui abbiate necessità di un’assistenza ancor più personalizzata è decisamente consigliabile optare per i montascale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cosa dicono i clienti Elelift

Marco Rocca
Marco Rocca
07/05/2024
Serietà e grande professionalità. Ottimo lavoro.
KATIA ANDRIELLA
KATIA ANDRIELLA
07/05/2024
L’esperienza con la società Elelift è stata molto positiva, dopo aver esposto il problema si sono attivati subito mettendomi in contatto con il rappresentante di zona il Sig.re Lorenzo Maisto che ha mostrato da subito grande professionalità e attenzione, risolvendo al meglio le problematiche riguardo la sostituzione di un vecchio Montascale irreparabile; nel giro di 10 gg come da sua parola data, e’ stato sostituito rendendo così possibile il trasporto di un disabile che da un mese era confinato in casa. Ringrazio la società per la serietà e la qualità del prodotto e il professionista il Sig.re Maisto per l’eccellente lavoro svolto. Cordialmente Dott.ssa Katia Rosaria Andriella
Lorenzo Carenza
Lorenzo Carenza
02/05/2024
Venditore commerciale Davide una persona seria competente e sempre disponibile, rappresenta la serietà della Elelift. Montaggio e collaudo ben fatto, spero di ritrovare la stessa serietà della azienda un domani per l'assistenza. Grazie.
Andrea Brizio
Andrea Brizio
27/04/2024
Efficienza e professionalità, consigliabile
Elisabetta Da Pra
Elisabetta Da Pra
24/04/2024
Azienda seria e puntuale e ringrazio l'agente di Padova il sig Ignazio ,che oltre al buon servizio a preso a cuore le problematiche dei miei genitori ,burocrazia ecc.. E ringrazio i tecnici che lo hanno montato ,ragazzi puntuali seri Andrea e soppratutto Denis preparatissimo!! Siamo soddisfatti!!!
Laura
Laura
19/04/2024
Pienamente soddisfatti. L'appuntamento è stato rapido, il sig. Loris gentile, professionale e ha preso a cuore la nostra situazione. La sig.ra Erika, nostro primo contatto con l'azienda, gentilissima. Il sig. Marco che si occupa della parte tecnica professionale e disponibile. Gli installatori tutti competenti, veloci e hanno ripulito tutto prima di andare via. Ho veramente piacere di fare questa recensione perchè non è usuale trovarsi così bene nel fare dei lavori. Consiglio vivamente.
Valentina Santi
Valentina Santi
05/04/2024
Utilizzato il servizio in provincia di Padova, molto competente il venditore, velocissima la consegna, ottimo il montaggio fatto da Ivan. Cortesia e competenza

Cosa aspetti?