Montascale a poltroncina: cosa è e come funziona

Elelift Montascale Poltroncina GrandePortata

Sedersi comodamente, allacciare le cinture di sicurezza e utilizzare i comandi situati a bordo macchina per salire o scendere le scale. Confortevole, semplice da usare, sicuro: il funzionamento del montascale a poltroncina concede agli anziani di ritrovare la propria autonomia in casa. Spesso, infatti, in determinate condizioni di scarsa mobilità diventa necessario farsi aiutare costantemente a salire e scendere le scale o, peggio ancora, valutare la possibilità di trasferirsi in un nuovo ambiente al piano terra.

Installare un dispositivo elevatore, invece, può garantire una nuova vitalità al proprio utilizzatore. Ma come si presenta il montascale a poltroncina, e qual è il suo funzionamento? Vediamolo insieme.

Montascale a poltroncina: cosa è

In genere, il montascale a poltroncina è formato da una serie di componenti: una pedana, un sedile dotato di due braccioli e uno schienale, una guida e un pannello di comando. Le moderne pedane presentano dimensioni estremamente ridotte, in modo da occupare meno spazio possibile sulla scala, ma allo stesso tempo sono adatte a sopportare il peso medio di ogni individuo. A seconda delle esigenze, tuttavia, esistono poltroncine dalla portata maggiorata, capaci di trasportare persone dal peso fino a 150 kg: la seduta, in questo caso, è più larga rispetto alla classica poltrona.

L’elemento in assoluto più importante del montascale a poltroncina è la guida, che percorre interamente la rampa e permette il movimento dell’impianto. La guida viene fissata alla scala e non alla parete: questo consente di non operare alcuna opera muraria, per un montaggio più semplice e meno invasivo. La maggior parte dei montascale a poltroncina si adatta facilmente ai vari tipi di scale ed è installabile in poco tempo.

Alcuni modelli, studiati apposta per casi particolari come strettoie o scale a chiocciola, presentano uno stile ancor più compatto, grazie alla loro guida più sottile rispetto agli altri montascale, senza che ci siano ripercussioni sulla robustezza e sulla resistenza dell’apparecchio. Insomma, ce n’è per tutti i gusti: a prescindere dalla tipologia di scala, infatti, aziende qualificate come Elelift sono in grado di trovare la soluzione più pertinente ad ogni singola necessità.

Montascale a poltroncina: come funziona

Nonostante qualche piccola differenza tra i diversi modelli, i montascale a poltroncina hanno funzionalità tutto sommato semplici e molto sicure. Il meccanismo è regolato da un interruttore: azionandolo, si attiva il saliscendi della poltroncina. In genere, i montascale si arrestano automaticamente a fine corsa, ma ce ne sono alcuni che a seconda delle necessità possono fermarsi anche a metà strada. Il movimento dell’unità è sostenuto dal motore, solitamente situato alla base del montascale.

L’azione del motore attiva un ingranaggio che consente al montascale di muoversi in entrambe le direzioni. Nella base del montascale c’è anche una batteria, che alimenta il motore e ha un’autonomia molto lunga: viene sostituita, solo se necessario, durante l’ordinaria e periodica manutenzione dei tecnici. Una valida batteria impedisce inoltre al passeggero di rimanere bloccato in casi di emergenza, come un’improvvisa interruzione di corrente: in simili eventualità il montascale continuerà a funzionare proprio grazie alla batteria.

Quelle citate finora sono le componenti comuni a tutti i montascale a poltroncina: a seconda del modello, poi, può esserci un telecomando, che rende molto più facili e comodi gli spostamenti. Il telecomando diventa ancor più importante nel momento in cui si vuole utilizzare il montascale come “portaoggetti”: in tal caso, infatti, si possono posizionare pacchi o scatole pesanti sul sedile e inviarli verso l’alto o verso il basso attraverso il telecomando. I sedili più all’avanguardia rendono possibili diversi optional: funzionalità girevole, altezza regolabile, una vasta gamma di colorazioni e lo schienale reclinabile sono solo alcune delle opzioni possibili. La cintura di sicurezza prevista su alcuni modelli, inoltre, è un requisito discreto ma importante, una caratteristica che garantisce la massima sicurezza e tranquillità per il passeggero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *