I migliori esercizi per rinforzare le gambe negli anziani

esercizi fisici per anziani

Capita spesso che con l’avvento della terza età i nostri cari inizino a patire più di qualche dolore, soprattutto alle gambe, come abbiamo analizzato nell’articolo sulla gonalgia negli anziani. Gli arti inferiori sono indubbiamente tra le parti del corpo più colpite dal passare degli anni, dal momento che sono esposte a diverse sollecitazioni e oltretutto hanno il ruolo di sostenere il peso di tutto il nostro organismo.

È per questo motivo che molte persone, soprattutto negli ultimi anni con l’aumentare della sensibilità rivolta ai temi come assistenza motoria e alla mobilità in generale, si sono orientati verso l’acquisto di un montascale per anziani.

In questo articolo terremo poco conto di quelle soluzioni, ovviamente validissimi ed efficaci, per concentrarci in primis sul benessere articolare dei nostri cari e su quelle azioni preventive che possono regalare un beneficio concreto prima che il tempo faccia la propria parte!

Ecco allora gli esercizi per rinforzare le gambe degli anziani.

I migliori esercizi per le gambe degli anziani

Partiamo da una premessa che riguarda l’attività fisica negli anziani a prescindere dalla zona del corpo che si andrà a stimolare. Una giusta ginnastica ha lo scopo di mantenere uno stile di vita attivo, che tradotto vuol dire non solo maggiori vantaggi per il corpo ma anche per la propria salute mentale. La possibilità di distrarsi e di sciogliere i propri pensieri per pochi minuti al giorno è un fattore da non sottovalutare né giovani così come negli anziani.

In questo articolo allora andremo a fare una panoramica un po’ più ampia sulle varie tipologie di esercizi, parlando di quelli per il rafforzamento muscolare, per la flessibilità e per l’equilibrio in generale.

Ricordiamo che attraverso questi esercizi si andrà a rinforzare e preservare le articolazioni, allontanando l’ipotrofia muscolare; si migliorerà in maniera sensibile il funzionamento di organi e apparati; verranno stimolate le funzioni cognitive e psichiche ed infine si limiteranno le possibilità che insorgano problemi quali pressione arteriosa, obesità, colesterolo e tutte le patologie più comuni in questi casi.

Procediamo ora per ordine e vediamo con rinforzare le gambe degli anziani attraverso un esercizio molto semplice.

Esercizi per rafforzamento muscoli degli anziani

Il primo esercizio fondamentale per stimolare i muscoli delle gambe degli anziani è anche uno dei movimenti più semplici da eseguire, a meno che non siano già presenti particolari patologie. Tutto ciò di cui avranno bisogno i nostri cari è uno schienale, preferibilmente dritto in modo da tenere ben appoggiata la schiena, ma allo stesso tempo anche comodo. La schiena, tuttavia, dovrà essere leggermente distaccata dalla seduta in modo da stimolare ancor di più il corpo.

Da seduti dunque andranno sollevate le ginocchia in maniera alternata, prima l’una poi l’altra, portandole all’altezza del busto. Naturalmente a seconda della flessibilità e la condizione fisica della persona che si sottoporrà all’esercizio, andrà valutata l’intensità con cui eseguirlo. Dopo aver portato il ginocchio verso l’alto basterà rimetterlo giù preoccupandosi di curare il movimento, senza quindi lasciar cadere a “peso morto” tutto l’arto.

Un altro esercizio davvero basilare è quello che prevede, sempre da posizione seduta, di rinforzare i polpacci mediante un semplicissimo movimento: basterà infatti sollevare e abbassare le punte dei piedi, ripetendo l’esercizio per circa 10 volte.

Esercizi per flessibilità degli anziani

In maniera molto similare e sinergica all’esercizio precedente agisce anche questo esercizio volto ad aumentare la flessibilità delle gambe degli anziani. Si tratta di quello che più comunemente chiameremmo “stretching”, e consiste nel sollevamento di tutta la gamba in questo caso, ma sempre in maniera alternata. Portando su una gamba alla volta, sempre da seduti e sorreggendosi alla sedia, si andrà ancora a flettere il ginocchio verso il busto, per poi estenderlo nuovamente e ripoggiare l’arto a terra. Dopo aver preso confidenza con il movimento alternato delle gambe, si potrà procedere a sollevarle contemporaneamente, sempre nei limiti delle possibilità.

Esercizi per equilibrio degli anziani

Un esercizio che combina i precedenti e quindi va sia a rafforzare la muscolatura che al tempo stesso garantire stabilità ed equilibrio è quello della cosiddetta “marcia”. È un esercizio leggermente più complicato ma che si esegue in maniera molto accessibile: da in piedi bisognerà alzare le gambe portando le ginocchia al petto, quasi come a simulare una vera marcia militare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cosa aspetti?