Fisioterapia per Anziani: quando farla e perché

fisioterapia per anziani

La terza età è uno stadio della vita in cui inevitabilmente ci si ritrova ad affrontare i primi segnali di debolezza del nostro corpo. A prescindere dalle diverse patologie che potrebbero insorgere con gli anni, c’è tutto il tema legato alla disabilità motoria che resta molto sensibile e va affrontato con fermezza. In quest’ottica, pur riconoscendone l’assoluta importanza il montascale per anziani non è l’unico strumento di assistenza alla mobilità cui si può accedere in età avanzata.

Per i nostri cari, il benessere articolare e quello muscolare sono un fattore cardine per la salute; è dunque giusto ricercare nella fisioterapia per anziani un ulteriore aiuto che possa supportare il corpo durante la fase di invecchiamento.

In questo articolo approfondiremo proprio questo tema per scoprire tutti i benefici e le possibilità nel campo della fisioterapia per anziani, quando farla e perché.

Fisioterapia per Anziani: principali benefici

Parlare solo di invecchiamento in senso generale rischierebbe di essere superficiale, per questo motivo prima di capire i benefici della fisioterapia per anziani è giusto capire le motivazioni che ne spiegano la grande importanza. In questo senso, va detto che le zone interessate principalmente dagli effetti della vecchiaia sono le ossa, le articolazioni, i muscoli; sono tutti componenti fondamentali per il sostegno del nostro corpo e della sua capacità deambulatoria.

Il risultato dell’usura o del decadimento di queste parti può passare dalle semplici infiammazioni alle fratture fino ad arrivare all’immobilità vera e propria. Dunque da questo punto di vista risulta molto più semplice capire quanto sia importante agire in modo tale da preservare elasticità, robustezza e integrità delle zone sopra descritte.

È proprio questo uno dei principali benefici della fisioterapia per anziani, un concetto unico che tuttavia racchiude diverse tipologie di pratiche. Il trattamento fisioterapico può infatti seguire diversi percorsi, alcuni più invasivi altri meno, ma tutti con un unico scopo.

Sicuramente possiamo affermare che il primo intervento in questo campo non può che riguardare l’attività fisica; seguire una buona pratica di esercizi fisici è la base da cui partire per rinforzare il corpo dell’anziano. A tal proposito, va naturalmente chiarito che il percorso individuale, ossia seguito da uno specialista del settore, è senza dubbio tra i più indicati per le persone in età avanzata perché non tutti saranno in grado di seguire lo stesso ciclo di attività.

In questo senso, si potrà passare dalla semplice camminata – sempre e comunque consigliata laddove possibile – fino ad esercizi basati sul movimento articolare ed il potenziamento dei muscoli nello specifico. Il fine di ciascun trattamento è affine a quanto accade nell’ambito della ginnastica dolce o ancor di più negli esercizi di yoga per anziani, con piccoli interventi che non vogliono sovraccaricare la struttura ossea e muscolare dell’anziano ma vogliono contribuire a scioglierla allontanando la rigidità dovuta allo scorrere degli anni. Vediamo ora nel dettaglio quali sono gli effetti principali di questi esercizi.

Fisioterapia per Anziani: perché farla

Le motivazioni che spingono sempre di più in direzione della fisioterapia per anziani come strumento di prevenzione sono sempre di più e già quanto trattato nel paragrafo precedente sicuramente aiuterà a capire l’importanza di questa pratica. Volendo esser ancor più schematici però, possiamo stilare un elenco di “perché” che agevolano la comprensione del tema e lo abbracciano a 360°, anche esulando dal contesto muscolo-scheletrico:

  • Riduzione dell’infiammazione
  • Scomparsa del dolore
  • Ripristino della mobilità
  • Maggiore autonomia nella vita quotidiana

Procedendo con ordine, affidarsi alla cura di un fisioterapista specializzato consentirà anzitutto di andare ad alleviare tutte quelle sensazioni dolorose dovute all’infiammazione; che si tratti di dolore ai muscoli o ai tendini lo scopo degli esercizi sarà quello di riportare la condizione di mobilità ad uno stato normale.

Grazie alla fisioterapia, una volta ridotta l’infiammazione si continuerà una pratica ancor più intensa per eliminare totalmente i fattori che comportano dolore nell’anziano; a questo punto il nostro caro avrà la possibilità di iniziare nuovamente a muoversi con più autonomia fisica, migliorando sensibilmente anche l’ultimo tema riportato: quello del benessere quotidiano.

“Mens sana in corpore sano” resta una delle locuzioni più efficaci per sintetizzare quanto corpo e mente siano strettamente connesse, ed è proprio per questo motivo che la fisioterapia migliora e contribuisce ad acquisire un equilibrio anche mentale. L’anziano che si sentirà pienamente padrone del proprio corpo sarà ovviamente più sereno e libero di godersi la terza età al meglio delle sue possibilità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cosa aspetti?