Dolori da cambio stagione: quali sono i più comuni negli anziani

dolori cambio stagione

I dolori da cambio di stagione sono una delle condizioni patologiche più diffuse al giorno d’oggi perché colpiscono indifferentemente l’organismo umano a prescindere dal dato anagrafico. A tali dolori si associano poi malumori e condizioni di stress generico che peggiorano la sintomatologia del cambio di stagione; difficoltà fisica e mancanza di serenità sono temi che ritroviamo anche in ottica montascale per anziani, ed è proprio su di loro che ci concentreremo in quest’articolo.

Andiamo allora ad esaminare nel dettaglio i dolori da cambio stagione per capire quali sono i più comuni negli anziani, fino ad osservarne i possibili rimedi e le azioni preventive.

Dolori da cambio stagione negli anziani: le cause più comuni

In apertura di questo articolo abbiamo anticipato quanto siano diffusi i dolori da cambio stagione in generale, pur volendo dedicare un focus ai più comuni negli anziani che rappresentano comunque la categoria maggiormente a rischio.

Partendo da un premessa generale occorre osservare che i dolori da cambio stagione sono il frutto di una somma di fattori che risiedono nel cambiamento climatico, nell’allungamento o accorciamento delle giornate e di altri elementi simili. Il risultato, nel caso specifico degli anziani, è un aumento delle probabilità di accusare problemi legati all’apparato muscolo-scheletrico nel suo complesso. Con questo termine si indicano tutte le strutture dell’organismo e quindi non si fa riferimento a zone specifiche nonostante alcune regioni siano particolarmente predisposte a questi dolori.

A tal proposito, spesso si fa riferimento anche alla fibromialgia per indicare tutta una serie di dolori muscolari diffusi che comportano anche rigidità articolare, difficoltà di movimento in generale, affaticamento e problemi all’umore.

A prescindere dal termine scientifico con cui si andrà ad indicare i dolori da cambio di stagione sicuramente possiamo individuare quali sono i più comuni, intendendo le regioni anatomiche maggiormente colpite. In questo senso nella maggior parte dei casi la sensazione dolorosa verrà percepita all’altezza della colonna vertebrale, della ginocchia e delle anche. In particolare, questi dolori sono più frequenti perché talvolta sono spesso associate ad artrosi e quindi sintomi di una patologia più grave.

C’è poi naturalmente l’aspetto mentale che si differenzia perché talvolta diretta conseguenza di un dolore fisico già in atto. In quest’ottica, invece, al momento del cambio di stagione gli anziani potranno mostrare irritabilità, depressione, insonnia e tutti i sintomi associati.

Insomma, il quadro di disturbi legati al cambiamento climatico è abbastanza ampio soprattutto se considerato in relazione alle persone in età avanzata. Come in tanti casi tuttavia, esistono anche diverse misure preventive per limitare le probabilità che si verifichino tali dolori o comunque delle misure per provare a rimediare ai dolori da stagione.

Dolori da cambio stagione negli anziani: rimedi e prevenzione

Nella scelta del titolo di questo paragrafo abbiamo già voluto anticipare uno dei punti fondamentali in ottica rimedi ai dolori da cambio stagione negli anziani. Ci riferiamo alla prevenzione che è una delle misure più importanti da sostenere in chiave lotta alle condizioni patologiche, di qualsiasi entità. Nell’ambito del cambio stagione bisogna invece andare sullo specifico e per questo va subito menzionata l’attività fisica come primo rimedio ai dolori. L’esercizio motorio, seppur lieve, è il metodo più efficace per rinforzare il corpo, in particolare si consiglia la ginnastica dolce per anziani.

Un’altra risposta valida ai dolori da cambio stagione mira a contrastare i problemi umorali dovuti come detto alle giornate che si accorciano o si allungano, soprattutto in inverno con la notte che sopraggiunge in anticipo. In questi casi si consiglierà di aiutare l’anziano nell’attività sociale magari incentivandolo a riunirsi in circoli o, in alternativa, di stare molto vicini ai nostri cari per dare supporto costante e allontanare i pensieri negativi causati dal cambio stagione. Infine, si dovrà tenere d’occhio l’alimentazione che aiuterà a contrastare in maniera responsabile tutti quei sintomi come l’inappetenza o il maggior appetito, tenendo in equilibrio il corpo. In questa direzione agiscono anche tutti gli integratori principali, soprattutto di vitamina B e C così come potassio e magnesio.

Naturalmente, in caso di problemi di natura motoria più importanti e anche per proteggere la sfera psichica dei nostri cari è sempre consigliabile l’acquisto di un montascale per anziani o disabili, per supportarli non solo da un punto di vista deambulatorio ma anche psicologico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cosa aspetti?