Come scegliere un montascale per disabili: i fattori da considerare

portata massima montascale

In molte circostanze la disabilità irrompe nella nostra vita andando a limitare in maniera sensibile la libertà di movimento e l’autonomia in senso più generale. Per questo motivo, diverse persone si ritrovano a dover investire in un montascale per disabili senza naturalmente esser preparati ed informati riguardo ai fattori che possono determinare una scelta giusta o sbagliata. Premesso, infatti, che il montascale è sicuramente tra le soluzioni più indicate per supportare ed agevolare l’assistenza alla mobilità, ci sono una serie di elementi che vanno analizzati prima di indirizzarsi verso un modello, rispetto che un altro.

Andiamo allora a vedere nel dettaglio come scegliere un montascale per disabili e quali sono i fattori da considerare.

Come scegliere un montascale per disabili: 4 fattori fondamentali

Il fattore spazio/ambiente

Il primo nodo da sciogliere nella scelta di un montascale per disabili riguarda lo spazio. Con questo termine, non intendiamo indicare la porzione di superficie necessaria ai fini dell’installazione, perché se è vero che un dispositivo di questo tipo richiede una struttura idonea, va anche e soprattutto detto che il mercato odierno offre un ventaglio di possibilità davvero ampio per quanto riguarda i montascale per disabili. In quest’ottica, quando si parla di spazio avrebbe più senso far riferimento all’ambiente di destinazione del montascale perché c’è una differenza importante tra montascale per esterni e per interni.

A prescindere dall’utilità del mezzo – che resta insindacabile – bisognerà infatti accertarsi che il montascale per disabili scelto abbia le caratteristiche adatte ai nostri bisogni: in caso di montascale per interni ci si potrà ad esempio orientare su quei modelli che offrono maggiori spunti da un punto di vista del design, o magari sui modelli “slim” che si adattano con più facilità alle scale di casa. Al contrario, i montascale per esterni risulteranno maggiormente indicati per l’accesso a terrazze o magari case su più piani con giardino e, in questo caso, si dovrà tener conto della portata del montascale o magari del materiale di rivestimento e di costruzione che dovrà rispondere in maniera efficace agli agenti atmosferici.

Struttura della scala

Abbiamo parlato della collocazione del montascale, senza tener conto di un aspetto che è praticamente complementare al primo punto: la scala. In molti casi la sua struttura sarà determinante per capire come scegliere un montascale per disabili, anche perché in taluni casi potrebbe comprometterne completamente l’efficacia del mezzo. La scala, ricordiamo, può essere di due tipologie: dritta o curva. A seconda della tipologia si potrà dunque valutare il montascale più idoneo dal momento che determinati mezzi sono progettati appositamente per l’una o l’altra soluzione.

Possiamo sicuramente affermare che in una scala dritta tendenzialmente si potranno avere meno preoccupazioni perché il percorso sarà lineare e presenterà meno ostacoli lungo il corso del binario. Al contrario, una scala curva potrebbe portare richiedere l’installazione di un montascale molto più versatile nella sua struttura, ad esempio con una poltroncina pieghevole che possa chiudersi andando a limitare al meglio l’ingombro.

Comfort & Design

Arriviamo poi ad uno dei punti più soggettivi ma che comunque richiede un’attenzione particolare da parte del beneficiario del mezzo di assistenza. Ci riferiamo al comfort ed al design, due temi che viaggiano di pari passo e che in molti casi sono complementari; se da un lato il comfort dovrà essere una prerogativa imprescindibile, dall’altro lato il design è una sfumatura estetica che trova ugualmente una propria rilevanza durante il processo d’acquisto. Il primo è un elemento sì imprescindibile, ma anche molto personale: sarà il beneficiario a dover valutare a seconda del proprio corpo quale montascale per disabili si adatti meglio alle sue esigenze. Il secondo punto è invece una scelta basata su un gusto personale in modo da non andare ad intaccare il decoro e la bellezza degli spazi interni o esterni.

Sicurezza

Chiudiamo poi con uno dei fattori cardine in ottica montascale per disabili ma non solo; è la sicurezza, elemento chiave di tutti i mezzi di assistenza ma che spesso viene data per scontata. Diversamente, anche i montascale per disabili si caratterizzano per la predisposizione di uno o più componenti che agevolano e supportano il beneficiario durante il suo percorso, offrendogli maggiori certezze da un punto di vista della salute. In quest’ottica andranno presi seriamente in considerazione quei montascale che, ad esempio, offrono una cintura di sicurezza allacciabile ad una mano e riavvolgibile, o magari ancora con braccioli robusti e l’arresto controllato.

Insomma i fattori che determinano la scelta di un montascale per disabili sono diversi, starà sempre e comunque all’acquirente stabilire gli elementi giusti che rispondano nella maniera più efficace alle necessità del proprio caro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cosa aspetti?