Bonus e agevolazioni in arrivo per chi assiste famigliari disabili

bonus assistenza famigliari disabili

Oltre ai beneficiari della Legge 104, tutti coloro che assistono un familiare disabile hanno la possibilità di ricevere una serie di agevolazioni. Al di là del ben noto bonus di 1000 euro, erogato una tantum ai caregiver conviventi che prestano un’assistenza continuativa, esistono altri vantaggi meno conosciuti, che possono tornare utili a chi si occupa delle persone impossibilitate a svolgere in autonomia le azioni più comuni della quotidianità. In queste righe ne vedremo alcuni.

Acquisto dell’auto

Come probabilmente già sappiamo, chi usufruisce della Legge 104 può ottenere dei privilegi al momento dell’acquisto di un’auto: detrazione Irpef del 19% della spesa sostenuta per l’acquisto, Iva agevolata al 4% sull’importo, ma anche esenzione dal bollo auto e dall’imposta di trascrizione sui passaggi di proprietà. Va comunque precisato che queste agevolazioni sono rivolte solo a non vedenti, sordi e persone con disabilità gravi, oppure a soggetti con ridotte o impedite capacità motorie. Il veicolo deve essere usato esclusivamente dal titolare della Legge 104, ma se si tratta di persone fiscalmente a carico di un familiare anche quest’ultimo, che ha sostenuto la spesa, potrà servirsi dell’automobile per i suoi spostamenti e per quelli del disabile.

Dispositivi informatici e apparecchiature mediche

Le facilitazioni non finiscono qui: oltre alle auto, ci sono novità anche per quanto riguarda l’acquisto di dispositivi informatici o apparecchiature mediche. In questo caso, si ha diritto a una detrazione del 19% sulla spesa sostenuta, applicando anche un’aliquota del 4%. Pensiamo a quanto questo possa essere particolarmente utile, ad esempio, nella didattica, con dispositivi all’avanguardia e software che potrebbero essere preziosi per aiutare insegnanti, tutori e familiari nell’educazione di bambini e ragazzi disabili.

Bonus sulle bollette di luce e gas

Con la Legge 104 si può richiedere anche il bonus sulle bollette, valido per tutto il 2022. Si tratta di una misura particolarmente adatta nel momento in cui si utilizza l’energia elettrica per il funzionamento di apparecchi vitali. Per scoprire se si possiede il diritto al bonus è sufficiente chiedere informazioni al proprio Comune di residenza oppure ad un Centro di Assistenza Fiscale. Per usufruirne e ottenere lo sconto sulle utenze è necessario presentare un’apposita domanda, corredata di tutta la documentazione della Asl competente, che attesti la condizione di disagio fisico. In questo modo, tutta la famiglia convivente del disabile potrà godere delle riduzioni su ciascuna delle mensilità annuali.

Barriere architettoniche

Un’altra opportunità per i beneficiari della Legge 104 è la domanda di detrazione fiscale del 50% per l’abbattimento delle barriere architettoniche. Si tratta di un provvedimento che copre le spese per ascensori, montascale, montacarichi e l’installazione di rampe in sostituzione dei gradini, ma anche il rifacimento dei bagni negli appartamenti privati.

Sconti nell’erogazione di benzina e diesel

Tra i bonus disabili confermati per l’anno in corso c’è un argomento assolutamente attuale visto il caro prezzi del 2022: la possibilità di ottenere degli sconti nel rifornimento di benzina e diesel per i propri veicoli. L’iniziativa, intitolata “Self per tutti”, ha visto l’adesione di più di 400 distributori in tutta Italia, che si sono uniti per permettere ai soggetti in difficoltà di usufruire dell’erogazione a titolo gratuito da parte di un operatore, mantenendo dunque le stesse tariffe del self service. I 30 centesimi risparmiati rispetto all’importo del carburante, grazie al taglio delle accise stabilito dal Governo, non prevedono infatti soluzioni su misura per i disabili per quanto riguarda la maggiorazione legata al rifornimento nel “servito”. Via libera, quindi, al servizio senza costi aggiuntivi, godendo dei prezzi applicati al self service. Per riconoscersi come distributore aderente, le stazioni di servizio applicano in modo ben visibile un bollino identificativo. Un’agevolazione, dunque, comoda e vantaggiosa che va ad aggiungersi alle altre previste dalla Legge 104 in materia di automobili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cosa aspetti?