5 consigli su come mantenere alta l’autonomia degli anziani

insufficienza venosa cronica

Nel corso dell’invecchiamento, il corpo umano tende inevitabilmente a perdere di efficacia in diverse sue funzioni seguendo un percorso gradualmente al ribasso da un punto di vista di benessere fisico. A tal proposito, non ci stancheremo mai di ricordare quanto siano influenti i problemi di natura fisica sull’aspetto emotivo e mentale, soprattutto riguardo all’autonomia.

In questo articolo ci concentreremo proprio sull’ultimo punto, allo scopo di individuare quali sono i consigli più utili per mantenere alta l’autonomia degli anziani, partendo ovviamente dal montascale per anziani che in più occasione ci è capitato di citare come strumento decisamente efficace.

Ginnastica dolce per anziani

Ci è capitato di sottolinearlo in un articolo dedicato sul nostro blog: la ginnastica per gli anziani è un toccasana per il benessere fisico e mentale soprattutto durante la terza età. Questa tipologia di allenamento interviene sul corpo in maniera funzionale ma al tempo stesso senza causare sovraccarichi o sforzi eccessivi durante l’esecuzione. Al contrario, gli esercizi previsti dalla ginnastica dolce mirano principalmente all’allungamento dei muscoli, al rilassamento del corpo umano e ad una leggere tonificazione muscolare. Sono indicatissimi per gli anziani come forma preventiva o in chiave riabilitativa ma anche a tutti coloro che non praticano sport da molto tempo e vogliono rimettersi cautamente e lentamente in forma.

Yoga per anziani

Mens sana in corpore sano è il motto che accompagna tutte le tipologie di yoga per anziani e non solo. Questa pratica è ormai riconosciuta come una delle forme di esercizio più utile e funzionale durante qualsiasi fase delle propria vita. Non a caso, praticare yoga supporta l’anziano non solo da un punto di vista motorio, aiutandolo in flessibilità e resistenza, ma contribuisce a tenere alto l’equilibrio umorale e mentale che sono due degli aspetti che più minacciano l’autonomia degli anziani. In questo senso, gli esercizi più indicati sono quelli che mirano al controllo della respirazione, determinante per sentirsi appagati e coscienti del proprio percorso di vita.

Attività sociali

Un’ulteriore iniziativa volta a rafforzare la sicurezza e l’autonomia degli anziani è quella rivolta a svolgere diverse attività in ambito sociale. Partecipare o riunirsi in circoli è un ottimo punto di partenza per far sentire le persone in età avanzate ben accolte e inserite all’interno del contesto sociale, dando loro una forza maggiore nell’affrontare le difficoltà dell’invecchiamento. Il buon umore e la possibilità di misurarsi e confrontarsi quotidianamente con il mondo esterno sono degli stimoli fondamentali per aiutare i nostri cari a godersi la terza età.

Uso della tecnologia

Sembra paradossale dirlo, ma per quanto riguarda gli anziani occorre quasi fare un discorso contrario a quello rivolto a ragazzi e bambini in generale. Ci riferiamo al tema della tecnologia che nell’ambito della terza età rappresenta uno strumento assolutamente da tenere in considerazione per mantenere alta l’autonomia degli anziani. Attraverso gli apparecchi odierni è infatti diventato quasi scontato poter mantenere un collegamento continuo e costante con il mondo esterno, ragion per cui nonostante le prime diffidenze da parte dei nostri cari è caldamente consigliabile incentivarli ad affidarsi alla tecnologia. Via libera dunque a cellulari, computer ma anche a telecamere di sicurezza, sensori per fughe di gas e tutte quelle dotazioni tecnologiche di cui si potrebbe apparentemente fare a meno.

Montascale per anziani

Lo abbiamo già anticipato, il montascale per anziani è una delle misure più funzionali per garantire autonomia ai nostri cari per molteplici fattori. Questo mezzo di assistenza alla mobilità consente infatti alle persone in età avanzata di muoversi liberamente negli spazi di casa senza necessariamente dover ricorrere al supporto di un caregiver o di un proprio parente. Naturalmente, quest’ultimo concetto vuole rimarcare quanto sia importante per un anziano sentirsi di non pesare sulle spalle di chi lo circonda, oltre ovviamente ad agevolare i movimenti da un punto di vista puramente fisico che supportano anche il percorso riabilitativo o comunque la fase di invecchiamento.

Insomma la lista di misure volte a mantenere alta l’autonomia degli anziani è abbastanza profonda, naturalmente il consiglio principale resta quello di ascoltare le necessità dei propri cari, in modo tale da poter pensare all’intervento terapeutico più adatto a ciascuna circostanza. Naturalmente, sebbene in questa lista siano raccolti i cinque fattori principali, quest’ultimi non vanno intesi come misure a se stanti ma sono tutte complementari tra loro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cosa aspetti?